Drop it like it's hot. From marieclaire.it with love

Mettici buon cibo: di quello cucinato bene, di quello delizioso, che hai voglia di mangiare, godurioso, ecco. Non novelle cousine, mica roba impiattata per new hipsters, per intenderci.


Mettici tatuaggi: pelle all'arrabbiata. Tanti tatuaggi.

Mettici dei baffi, l'accento romano che è noto per far andare noi principessine milanesi in brodo di giuggiole.

Ecco: unisci questi ingredienti e ottieni  Chef Rubio.
Classe 1983, ex rugbista - tanta roba: terza linea ala, dal Parma fino in Nuova Zelanda- adesso Chef.

Una mattina calda, di quelle mattine d'estate dove la città suda e l'asfalto diventa  a brillanti piccoli, e il caffè freddo stempera l'aria che ti si appiccica un po' addosso, ma va bbene così. E' estate e noi amiamo tutto, dalle ciliege alle perle di sudore che questo Sole fa esplodere.

Eccomi qui, quattro parole, qualche sorriso e scopro che Chef Rubio ha una corazza da rugbista ma un cuore d'oro e scopro anche che la maggior parte delle canzoni che nomina non conosco.
Che gli piace cucinare il pesce e che ha vissuto tra il Canada e la Nuova Zelanda.
che ama tanto quanto amo io il Giappone, e l'Asia, in generale.
Che i suoi baffi sono retaggio di un matrimonio indiano.
Che davanti alle telecamere sembra a suo agio, ma quando glielo dici, abbassa gli occhi arrossisce e con un'adorabile semplicità ti dice: fingo bene.
Che è sicuro delle sue ricette, ma che non le ripete mai uguale, che non bisogna vincolarsi.
Che parla di grammatura in pasticceria in maniera divina, ma che si fida del suo gusto per l'evolversi del risultato.
Che ha studiato all'Alma, che ha fatto il classico e allora di sera ha studiato all'alberghiero per farsi le basi giuste per apprendere l'arte dello chef.

E' un cancro e Gispy ha una battuta d'arresto: gemelli e cancro non vanno d'accordo, però con lui si crea subito sintonia.
Colpa- o merito- degli ascendenti.

Et voilà.

Solo una richiesta Chef Rubio: per il nostro prossimo appuntamento, quando ti farò conoscere il mitico Hiro, fatti crescere la barba, che ti porto via con me.




La cena dei tuoi sogni: Dove e con Chi.
Un tavolo sulla spiaggia. Con amici.

Se tu potessi mangiare solo una cosa per il resto della tua vita, cosa sarebbe?
Mi affeziono a tanti piatti ma non sono un abitudinario. Non ho un piatto preferito. Forse sicuramente qualcosa a base di pesce. Possibilmente lavorato poco e un po' crudo.

La tua ispirazione. La tua Musa.
La strada intesa come mondo. Tutto quello che incontro.Non c'è un unico input che mi da ispirazione: è il tutto, la mia vita.

Un ricordo della tua infanzia legato al cibo?
Le seppie con i piselli della mia mamma.





Dal Rugby, passando per i tatuaggi ad arrivare al cibo: Come e perchè?
Non ci sono dei passaggi netti. Faccio quello che mi piace, le conseguenze poi sono per gli altri. Cioè se qualcosa nota la mia duttilità dei passaggi è qualcosa più di esterno. La cucina, per esempio è sempre stata parte di me, da quando è stato possibile appropriarmi di un mestolo.

Il tuo comfort food
Più che altro una bevanda: il tè verde. Perché non stando mai fermo, quando riesco a fermarmi e assaporare un momento..ecco.

Il tuo piacere proibito
Un piacere realizzabile: una passeggiata con il cane.
Un piacere irrealizzabile: stare con una persona per tutta la vita.
Un piacere realizzato: viaggiare, per me è fondamentale

Una playlist in cucina
The Captain - Biffy Clyro
Only revolution - Biffy Clyro
Panda Romance - Cold Silver
Getting nowhere- Magnetic Men

La tua cucina preferita
Tendente a oriente: koreana, cinese, giapponese.


Il prossimo viaggio.
Asia. O Sudamerica.

(Chef Rubio portami con te!!)

oggi mi trovate qui
http://www.marieclaire.it/Cucina/Il-blog-di-Alice-Agnelli/intervista-allo-chef-rubio

a gipsy in the kitchen | love, food, fashion.: Drop it like it's hot. From marieclaire.it with love

mercoledì 17 luglio 2013

Drop it like it's hot. From marieclaire.it with love

Mettici buon cibo: di quello cucinato bene, di quello delizioso, che hai voglia di mangiare, godurioso, ecco. Non novelle cousine, mica roba impiattata per new hipsters, per intenderci.


Mettici tatuaggi: pelle all'arrabbiata. Tanti tatuaggi.

Mettici dei baffi, l'accento romano che è noto per far andare noi principessine milanesi in brodo di giuggiole.

Ecco: unisci questi ingredienti e ottieni  Chef Rubio.
Classe 1983, ex rugbista - tanta roba: terza linea ala, dal Parma fino in Nuova Zelanda- adesso Chef.

Una mattina calda, di quelle mattine d'estate dove la città suda e l'asfalto diventa  a brillanti piccoli, e il caffè freddo stempera l'aria che ti si appiccica un po' addosso, ma va bbene così. E' estate e noi amiamo tutto, dalle ciliege alle perle di sudore che questo Sole fa esplodere.

Eccomi qui, quattro parole, qualche sorriso e scopro che Chef Rubio ha una corazza da rugbista ma un cuore d'oro e scopro anche che la maggior parte delle canzoni che nomina non conosco.
Che gli piace cucinare il pesce e che ha vissuto tra il Canada e la Nuova Zelanda.
che ama tanto quanto amo io il Giappone, e l'Asia, in generale.
Che i suoi baffi sono retaggio di un matrimonio indiano.
Che davanti alle telecamere sembra a suo agio, ma quando glielo dici, abbassa gli occhi arrossisce e con un'adorabile semplicità ti dice: fingo bene.
Che è sicuro delle sue ricette, ma che non le ripete mai uguale, che non bisogna vincolarsi.
Che parla di grammatura in pasticceria in maniera divina, ma che si fida del suo gusto per l'evolversi del risultato.
Che ha studiato all'Alma, che ha fatto il classico e allora di sera ha studiato all'alberghiero per farsi le basi giuste per apprendere l'arte dello chef.

E' un cancro e Gispy ha una battuta d'arresto: gemelli e cancro non vanno d'accordo, però con lui si crea subito sintonia.
Colpa- o merito- degli ascendenti.

Et voilà.

Solo una richiesta Chef Rubio: per il nostro prossimo appuntamento, quando ti farò conoscere il mitico Hiro, fatti crescere la barba, che ti porto via con me.




La cena dei tuoi sogni: Dove e con Chi.
Un tavolo sulla spiaggia. Con amici.

Se tu potessi mangiare solo una cosa per il resto della tua vita, cosa sarebbe?
Mi affeziono a tanti piatti ma non sono un abitudinario. Non ho un piatto preferito. Forse sicuramente qualcosa a base di pesce. Possibilmente lavorato poco e un po' crudo.

La tua ispirazione. La tua Musa.
La strada intesa come mondo. Tutto quello che incontro.Non c'è un unico input che mi da ispirazione: è il tutto, la mia vita.

Un ricordo della tua infanzia legato al cibo?
Le seppie con i piselli della mia mamma.





Dal Rugby, passando per i tatuaggi ad arrivare al cibo: Come e perchè?
Non ci sono dei passaggi netti. Faccio quello che mi piace, le conseguenze poi sono per gli altri. Cioè se qualcosa nota la mia duttilità dei passaggi è qualcosa più di esterno. La cucina, per esempio è sempre stata parte di me, da quando è stato possibile appropriarmi di un mestolo.

Il tuo comfort food
Più che altro una bevanda: il tè verde. Perché non stando mai fermo, quando riesco a fermarmi e assaporare un momento..ecco.

Il tuo piacere proibito
Un piacere realizzabile: una passeggiata con il cane.
Un piacere irrealizzabile: stare con una persona per tutta la vita.
Un piacere realizzato: viaggiare, per me è fondamentale

Una playlist in cucina
The Captain - Biffy Clyro
Only revolution - Biffy Clyro
Panda Romance - Cold Silver
Getting nowhere- Magnetic Men

La tua cucina preferita
Tendente a oriente: koreana, cinese, giapponese.


Il prossimo viaggio.
Asia. O Sudamerica.

(Chef Rubio portami con te!!)

oggi mi trovate qui

17 Commenti:

Alle 17 luglio 2013 14:37 , Blogger Alem ha detto...

vengo pure io :)

 
Alle 17 luglio 2013 15:00 , Anonymous Ally ha detto...

Ciao! :)
Mi è piaciuta molto l'intervista e l'ho postata sul fan blog su Chef Rubio che ho creato. Ovviamente ho citato la fonte, ma se ci fossero problemi non esitare a contattarmi! Puoi inviarmi un messaggio di posta direttamente dal blog.

http://fuckyeahchefrubio.tumblr.com/

 
Alle 17 luglio 2013 15:50 , Anonymous Elena ha detto...

Ciao Alice,
che bella sorpresa, visto ieri la puntata di Unti e Bisunti su Dmax in Costiera Amalfitana e l'ho trovato veramente interessante, senza fronzoli, simpatico e spontaneo come piace a noi...
e poi questi ragazzi del rugby sono veramente affascinanti trovo, non ne potevamo più di vedere "uomini" depilati e profumati che si mettono le cremine..
l'ommo adda puzza!!!! (beh non esageriamo...)baci baci

 
Alle 17 luglio 2013 16:01 , Anonymous Anonimo ha detto...

giù le mani da chef rubio!!!!
lo ha scovato alice e ha la prelazione!!
mami

 
Alle 17 luglio 2013 16:23 , Blogger alice agnelli ha detto...

:)
ti porto via con me.
anzi:
#tiportoviaconme

 
Alle 17 luglio 2013 16:24 , Blogger alice agnelli ha detto...

Grazie mille Ally!
con gioia.
un abbraccio

Alice

 
Alle 17 luglio 2013 16:25 , Blogger alice agnelli ha detto...

a noi ce piasce ciacica'!

we uber love Rubio!

 
Alle 17 luglio 2013 16:25 , Blogger alice agnelli ha detto...

:)
mamiiiii

 
Alle 17 luglio 2013 16:27 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ma che Chef! Non lo conoscevo, molto affascinante!
Però no dai, non è vero che Gemelli e Cancro non vanno d'accordo! Io sono una cancerina (nata proprio oggi) e ti sento tanto affine ;)
Un bacio

Elisa

 
Alle 17 luglio 2013 19:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

auguri alla cancerina per il suo compleanno, ma credo che l'affinità sia cancro versus gemellil e non il contrario
mami

 
Alle 18 luglio 2013 10:33 , Blogger alice agnelli ha detto...

Elisa bella!!
Hai ragione: gemelli heart cancerini!
:)
tanti baci

 
Alle 18 luglio 2013 10:33 , Blogger alice agnelli ha detto...

mami da quando sei un'esperta dello zodiaco?!

 
Alle 18 luglio 2013 12:55 , Anonymous A...lessandra ha detto...

che bel tipoooooooo!!!o ma tutti tu li trovi????????
e gli piace il pesce crudo!!!!che intenditore ;)

che belle le tue interviste!
sempre!

love u
<3

 
Alle 18 luglio 2013 16:06 , Blogger alice agnelli ha detto...

sei un amore!
<3

 
Alle 20 luglio 2013 20:55 , Anonymous Elena ha detto...

mi sembra di ricordare che A....le si sposa a luglio!!!
volevo farti tanti auguri cara Ale, l'inizio di un cammino dove veramente ci si trova a condividere gioie e dolori insieme....(mi auguro ovviamente che le gioie siano la maggiorparte)..e poi ci sarà la nostra Alice, immagino l'emozione di vederla finalmente dal "vivo" e proprio il giorno più emozionante
ti abbraccio, Elena

 
Alle 21 luglio 2013 13:49 , Anonymous Anonimo ha detto...

Si Elena,mi sposo giovedì e avrò l'onore e la gioia di avere Alice in carne e splendore con me!grazie x gli auguri,spero il mio cammino col compagno della vita che ho scelto sia sempre pieno d'Amore come adesso!

Grazie<3
A...lessandra

 
Alle 5 settembre 2013 01:23 , Anonymous Anonimo ha detto...

Bella intervista, comunque è Panda Romance - Colt Silvers
http://www.youtube.com/watch?v=MRj7enjnZfA

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page