Goodbye Amy

Amy io l'avevo conosciuta a una cena di Natale, quando ancora lavoravo da Chanel: era metà dicembre, Milano era fredda, ma la serata era magica.
Il cd player suonava i classici del natale, quando a un certo punto ecco la sua voce irrompere dalle casse, e dolcemente cantare will you still love me, tomorrow.
Ero in un momento particolare della mia vita, e quella canzone mi ha coccolata, e tutt'ora,nei momenti in cui trovo un dolce riparo nella nostalgia, la ritrovo e riascolto.
Ciao Amy.Cerca ora di essere più serena.

a gipsy in the kitchen | love, food, fashion.: Goodbye Amy

domenica 24 luglio 2011

Goodbye Amy

Amy io l'avevo conosciuta a una cena di Natale, quando ancora lavoravo da Chanel: era metà dicembre, Milano era fredda, ma la serata era magica.
Il cd player suonava i classici del natale, quando a un certo punto ecco la sua voce irrompere dalle casse, e dolcemente cantare will you still love me, tomorrow.
Ero in un momento particolare della mia vita, e quella canzone mi ha coccolata, e tutt'ora,nei momenti in cui trovo un dolce riparo nella nostalgia, la ritrovo e riascolto.
Ciao Amy.Cerca ora di essere più serena.

2 Commenti:

Alle 24 luglio 2011 13:45 , OpenID ilgalateodimadameeleonora.com ha detto...

"Bye Amy vittima di chi non ha compreso la tua fragilità.."
Buona domenica cara Alice..Eleonora

 
Alle 24 luglio 2011 13:58 , Blogger alice ha detto...

Grazie cara eleonora,anche a te!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page