Day 2

Sempre caldo, un caldo non reale per Parigi: ieri sera addirittura sono tornata in hotel a piedi senza nemmeno il golf.


( ed anche per quetso ringrazio Steve: senza IMap mi sarei persa subito)
Continuo a mangiare veggie stew per pranzo, e a bere chai tea with soja milk Tall Starbucks .

invito Show

Però ieri sera cenetta deliziosa con la mia Camilla al Petite Marchè: tartare de saumon et avocado, millefeuille di tonno crudo, e tatatarartata: creme brulè.


Oggi nel frattempo in the city of blinding lights è successo che:
-Ho scoperto cosa sono i veggie pigs in the blanket --> vedi foto.


- La sfilata di Dries Van Noten è stupenda, ma attendo the big day domani: a distanza di poche ore sfilano Dior, Lanvin e Isabel Marant.
-Ho incontrato la mia amica Kira che mi ha invitato sabato sera alla presentazione della sua meravigliosa linea.
invito di Kira

-La panchina di Balenciaga è franata durante lo show, e personalità eccelse che reclamano sempre la prima fila, sono dovute rimanere in "standing", ovvero assistere allo show da impiedi.
Uh-Oh. Pas mal.

@Balenciaga today
Arrivati anche inviti per la nostra sfilata e come da tradizione, sono giocosi e stupendi: quest'anno abbiamo contenitori per il ghiaccio con scritta Stella.
Ma la notizia più sensazionale di oggi è che Otta ha deciso di mettere la testa sulle spalle e dimostrare in primis a me stessa, e poi a fidanzato e quindi al mondo intero che la Aliciottolina S.R.L è in grado non solo di sanare le sue finanze ma pure di risparmiare quei pochini di soldi al mese che permettono lungimiranza, progetti e solidità ( per lo meno materiale).
Il che sarà difficile, perchè sinceramente non ci ho mai messo testa più di tanto, non dando la giusta importanza a questo aspetto della mia vita, o comunque pensando ( e sbagliando) di avere sempre una rete di salvataggio ( vedi alla voce: mamma, papà).
Ma non è così: perchè pretendendo cose da adulti, mi devo anche comportare da adulta io stessa.
Poi ci sta che noi fanciulle à la mode spendiamo in estetista, massaggi, abiti: ma devo pormi un limite, e soprattutto un budget.
Quindi, prenderò un mio bel documento excell e segnerò tutto, anche la più piccola spesa.
La sfida è aperta, è ora di crescere fino in fondo.
Domani è il 1 Ottobre, e inizia la fase di risanamento.
Giurin giuretta.
Farò fatica, ma forse mi renderà anche più creativa nel cercare soluzioni alternative allo sperpero.
Eco e bio non solo nel modo di vita, quindi, ma anche nel saving money.
HipHipUrrà di incoraggiamento per Otta, e oniva à commencer.
a gipsy in the kitchen | love, food, fashion.: Day 2

giovedì 29 settembre 2011

Day 2

Sempre caldo, un caldo non reale per Parigi: ieri sera addirittura sono tornata in hotel a piedi senza nemmeno il golf.


( ed anche per quetso ringrazio Steve: senza IMap mi sarei persa subito)
Continuo a mangiare veggie stew per pranzo, e a bere chai tea with soja milk Tall Starbucks .

invito Show

Però ieri sera cenetta deliziosa con la mia Camilla al Petite Marchè: tartare de saumon et avocado, millefeuille di tonno crudo, e tatatarartata: creme brulè.


Oggi nel frattempo in the city of blinding lights è successo che:
-Ho scoperto cosa sono i veggie pigs in the blanket --> vedi foto.


- La sfilata di Dries Van Noten è stupenda, ma attendo the big day domani: a distanza di poche ore sfilano Dior, Lanvin e Isabel Marant.
-Ho incontrato la mia amica Kira che mi ha invitato sabato sera alla presentazione della sua meravigliosa linea.
invito di Kira

-La panchina di Balenciaga è franata durante lo show, e personalità eccelse che reclamano sempre la prima fila, sono dovute rimanere in "standing", ovvero assistere allo show da impiedi.
Uh-Oh. Pas mal.

@Balenciaga today
Arrivati anche inviti per la nostra sfilata e come da tradizione, sono giocosi e stupendi: quest'anno abbiamo contenitori per il ghiaccio con scritta Stella.
Ma la notizia più sensazionale di oggi è che Otta ha deciso di mettere la testa sulle spalle e dimostrare in primis a me stessa, e poi a fidanzato e quindi al mondo intero che la Aliciottolina S.R.L è in grado non solo di sanare le sue finanze ma pure di risparmiare quei pochini di soldi al mese che permettono lungimiranza, progetti e solidità ( per lo meno materiale).
Il che sarà difficile, perchè sinceramente non ci ho mai messo testa più di tanto, non dando la giusta importanza a questo aspetto della mia vita, o comunque pensando ( e sbagliando) di avere sempre una rete di salvataggio ( vedi alla voce: mamma, papà).
Ma non è così: perchè pretendendo cose da adulti, mi devo anche comportare da adulta io stessa.
Poi ci sta che noi fanciulle à la mode spendiamo in estetista, massaggi, abiti: ma devo pormi un limite, e soprattutto un budget.
Quindi, prenderò un mio bel documento excell e segnerò tutto, anche la più piccola spesa.
La sfida è aperta, è ora di crescere fino in fondo.
Domani è il 1 Ottobre, e inizia la fase di risanamento.
Giurin giuretta.
Farò fatica, ma forse mi renderà anche più creativa nel cercare soluzioni alternative allo sperpero.
Eco e bio non solo nel modo di vita, quindi, ma anche nel saving money.
HipHipUrrà di incoraggiamento per Otta, e oniva à commencer.

3 Commenti:

Alle 29 settembre 2011 21:15 , Blogger Cristina ha detto...

buona notizia...domani è il 30 settembre: ancora un giorno di sperpero!
xoxo
cristina

 
Alle 30 settembre 2011 01:55 , Blogger Valentina Siragusa ha detto...

no vabbè ma com'è bello l'invito?

 
Alle 30 settembre 2011 11:08 , Blogger Frantina ha detto...

Io per cercare di risparmiare, ma per non deprimermi ho attuato questa tattica: mi regalo una piccola coccola ogni mese, il budget è limitato sono solo 20 pounds! oggi per esempio è giorno di paga ed ho intenzione di andare al nuovo Westfield di Stratford e di indurre nel peccato di alcune saponette Lush per bagni cioccolatosi!! Buon risparmio! Valentina

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page