Cosa succede in città.


Succede che:

- siamo in un tritatutto: ci barcameniamo tra eventi della fashion week e sussulti dell'inconscio, in splendidi tacchi 15, con outfit creati apposta, e al tempo stesso cerchiamo di sottolineare quando non crediamo alla filosofia delle scarpe. Quanto siamo lontane da pettegolezzi e superficialità. Cerchiamo l'estate a gennaio, sorprendentemente, il cielo blu e il vento del mare, così salino, che cura le ferite e le cicatrizza, finalmente e definitivamente.
- ho messo un pulsante, qui accanto. Support a gipsy in the kitchen. Per trovare un cielo blu. Per continuare a scrivere di magliette a righe e fotografie di nuvole. Per rendere questa passione il lavoro che fa la differenza.
- pulsante,numero due. da martedì, ogni mese, mi trovate anche su honest cooking. Non vedo l'ora.
- ho scelto il nuovo tatuaggio.Più o meno.La domanda è cara Franci: vuoi una flower girl che apra il tuo corteo nuziale, tutta tatuata, e in uno splendido GBV?
- vorrei solo pizzi, righe, foto di cieli blu, pailettes, un curry di verdure e un bouquet di viole.
- una frase, da Humans of NY:

"Living in New York is a struggle, because you're always trying to make $5 last for three days. But in a way it's romantic, because The City always gives you little ways to make it."

E' romantico vivere, o cercare di vivere con poco. Ed è quello a cui ambisco.c'è stata una rivoluzione silenziosa dentro di me. Ovvio, gli abiti, i trilli e i merletti ci piacicono sempre. Ma appesantiscono. back all'essenziale. Io vendo, cucio, rammendo, scrivo e faccio mia questa missione. 5 € al giorno. Con qualche picco nel weekend.
-più zenzero. più mirtilli. più avocado.più lenticchie. più broccoli. più tempo per cucinare con amore.più cioccolato. più abbracci.più fiori.
- meno parole inutili. meno riempirsi la bocca senza dar senso compiuto. Io sono felice, e tanto ci sarà sempre qualcuno a cui non andrà bene qualcosa di quello che faccio. Quindi io canto, e canto ad alta voce. Sorrido e un'altra volta scrollo le spalle.
- devo migliorare i miei risotti. Anzi, devo proprio trovare la ricetta di un risotto uao, asap.Qualcuno ha un buon libro da suggerire?
- il mio inconscio sostiene una battaglia sull'essere lievi, durante incubi notturni.
- succede anche che la gente è cattiva e alcuni atacchi si fanno fatica a schivare. ma ormai noi siamo bullet proof.
- è che non so che voglio perchè vorrei amare, abbracciare, ma poi ci sono questi muri eretti che si fanno fatica ad abbattere.
è che manca sempre il tempo per fare tutto.
- mi sono appassionata agli hercules e love affair.
- voglio vedere il Pranzo di babette.
- hanno fotografato me e il mio migliore amico in giro per strada.Con la mia gonna preferita e le calze a rete. Siamo carucci, eh?




Ecco.
Ecco quello che succede, in città.





a gipsy in the kitchen | love, food, fashion.: Cosa succede in città.

lunedì 14 gennaio 2013

Cosa succede in città.


Succede che:

- siamo in un tritatutto: ci barcameniamo tra eventi della fashion week e sussulti dell'inconscio, in splendidi tacchi 15, con outfit creati apposta, e al tempo stesso cerchiamo di sottolineare quando non crediamo alla filosofia delle scarpe. Quanto siamo lontane da pettegolezzi e superficialità. Cerchiamo l'estate a gennaio, sorprendentemente, il cielo blu e il vento del mare, così salino, che cura le ferite e le cicatrizza, finalmente e definitivamente.
- ho messo un pulsante, qui accanto. Support a gipsy in the kitchen. Per trovare un cielo blu. Per continuare a scrivere di magliette a righe e fotografie di nuvole. Per rendere questa passione il lavoro che fa la differenza.
- pulsante,numero due. da martedì, ogni mese, mi trovate anche su honest cooking. Non vedo l'ora.
- ho scelto il nuovo tatuaggio.Più o meno.La domanda è cara Franci: vuoi una flower girl che apra il tuo corteo nuziale, tutta tatuata, e in uno splendido GBV?
- vorrei solo pizzi, righe, foto di cieli blu, pailettes, un curry di verdure e un bouquet di viole.
- una frase, da Humans of NY:

"Living in New York is a struggle, because you're always trying to make $5 last for three days. But in a way it's romantic, because The City always gives you little ways to make it."

E' romantico vivere, o cercare di vivere con poco. Ed è quello a cui ambisco.c'è stata una rivoluzione silenziosa dentro di me. Ovvio, gli abiti, i trilli e i merletti ci piacicono sempre. Ma appesantiscono. back all'essenziale. Io vendo, cucio, rammendo, scrivo e faccio mia questa missione. 5 € al giorno. Con qualche picco nel weekend.
-più zenzero. più mirtilli. più avocado.più lenticchie. più broccoli. più tempo per cucinare con amore.più cioccolato. più abbracci.più fiori.
- meno parole inutili. meno riempirsi la bocca senza dar senso compiuto. Io sono felice, e tanto ci sarà sempre qualcuno a cui non andrà bene qualcosa di quello che faccio. Quindi io canto, e canto ad alta voce. Sorrido e un'altra volta scrollo le spalle.
- devo migliorare i miei risotti. Anzi, devo proprio trovare la ricetta di un risotto uao, asap.Qualcuno ha un buon libro da suggerire?
- il mio inconscio sostiene una battaglia sull'essere lievi, durante incubi notturni.
- succede anche che la gente è cattiva e alcuni atacchi si fanno fatica a schivare. ma ormai noi siamo bullet proof.
- è che non so che voglio perchè vorrei amare, abbracciare, ma poi ci sono questi muri eretti che si fanno fatica ad abbattere.
è che manca sempre il tempo per fare tutto.
- mi sono appassionata agli hercules e love affair.
- voglio vedere il Pranzo di babette.
- hanno fotografato me e il mio migliore amico in giro per strada.Con la mia gonna preferita e le calze a rete. Siamo carucci, eh?




Ecco.
Ecco quello che succede, in città.





9 Commenti:

Alle 14 gennaio 2013 16:27 , Anonymous Francesca ha detto...

La mia risposta è....SI!!!!!
Flower girl tatuata, un po' maranza che ci piace sempre e GBV, ma anche in Valentino che è très très chic!
Hai dimenticato di aggiungere che in città mi sconvolgi....cone le tue news fantasmagoriche! Perchè Alice la lasci un mese e te ne combina di ogni!
GOOD GIRL!
La Curva Lugano-Gentilino

 
Alle 14 gennaio 2013 16:35 , Anonymous Stefy ha detto...

Milano, uuuuu, quanto vorrei essere li!!!! scappare da roma...
so che suona strano, ma vorrei tanto buttarmi nella movida della City! mi servirebbe a tirarmi su...
e tu sei bellissima!
brava alice, il 2000ecredici ti sta proprio facendo bene!
proverò anche io con i 5€ al giorno!
oggi ho tolto l'albero di natale... giro per casa in pigiama e con la coperta addosso, mi ciondolo guardando commedie per elaborare il lutto da chiusura di teatro... ma ora vado a farmi una bella doccia e mi riprendo! anzi, faccio pure una crostata di mele!
un abbraccio fortissimo
Stefy

 
Alle 14 gennaio 2013 17:25 , Anonymous A...lessandra ha detto...

Oh, la mia gipsy ex Otta, fatta di fiori e sapori!
quante soddisfazioni: nuove rubriche, nuovi tatuaggi, cucina invasa da uomini e i tuoi post, che ti ci fanno immaginare frenetica durante una fashion week, super sexy al Plastic e impigiamata e tenerona a casa...ma cmq piena di vita, con occhi luccicanti sempre e sorriso color lampone!
noi ti adoriamo!

<3

ps. il GBV puoi riciclarlo anche al mio di wedding e i tuoi tatuaggi sono ben accetti sempre! :)
luv

 
Alle 15 gennaio 2013 10:36 , Blogger alice ha detto...

<3

 
Alle 15 gennaio 2013 10:37 , Blogger alice ha detto...

stefy siamo tutte con te...!vedrai che presto si apre un portone..mandami il tuo cv, lo faccio girare!
un bacio

 
Alle 15 gennaio 2013 10:37 , Blogger alice ha detto...

<3<3<3<3<3

per il tuo wedding sfodererò un valentino!

 
Alle 15 gennaio 2013 10:56 , Anonymous A...lessandra ha detto...

svengo! :D

 
Alle 15 gennaio 2013 11:37 , Blogger cla ha detto...

Finalmente ci sei su honest cooking. nessun altro aggettivo si addice di più al tuo cuoricino tenero. brava alice!!!

 
Alle 15 gennaio 2013 14:27 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ciao :)
leggo con un giorno di ritardo. Tu e il migliore amico...fantastici!
E la tua poliedricità è illuminante.
Un abbraccio

Elisa

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page