my blueberry nights

Questa sera, ovvero ieri, perché è già l'1.16 am e io non riesco a dormire,  mi sono data alla cucina.


Avevo le mie pasticcine svizzere a cena e volevo regalare loro un pasto e una coccola pre inizio anno deliziosa.
poi volevo anche approfittare del fatto che l'albero e le decorazioni natalizie fossero ancora in giro per la casa...e si sa quanto più calda e accogliente sia la nostra maison in questo periodo.
Così, dopo un pranzetto da pane e tulipani con mamma e Giulio, anche loro in trasferta comasca, mi sono diretta come un fulmine al supermercato: 600 grammi (how, mai comprati così tanti grammi di formaggio) di philadelphia, mirtilli a iosa, Ferrari rosè e emmental.
Mi sono messa in assetto a battaglia per cucinare ( e mangiare) il mio primo soufflé.
Menù: salmone affumicato con salsa al caprino prezzemolato, soufflè al formaggio, cheesecake ai mirtilli.
Posto che la cheesecake è venuta un incanto ma purtroppo non era ancora pronta alla fine della cena, il soufflé era paradisiaco.
Lo so, sono in preda di un'esaltazione dell'Io fotonica.
Mi sento divina, incredibile, top e quant'altro.
Mai credevo di riuscire a farcela, ed invece, non solo ho fatto una besciamella perfetta, ma il soufflé è perfetto.
Anzi, no.
Perfettissimo.
 E ghiotto.
Lascio che le immagini parlino per me, e andiamo ai fornelli con le ricette.




Soufflè al formaggio

Prepariamo la besciamella: 1 litro di latte, 100 grammi di farina, 50 grammi di burro, 100 grammi di farina, 1 pizzico di sale, noce moscata.
Far sciogliere il burro, e unire addensando tutti gli altri ingredienti.
Unite alla besciamella ancora calda l'emmental grattugiato (200 grammi) e il parmigiano gratucciato ( 100 grammi), i tuorli d'uovo (3) e il pepe bianco. Amalgamare bene gli ingredienti, e aggiungere gli albumi montati a neve.
Mettete il composto ottenuto in stampini, riempiti per 2/3 e far cuocere in forno caldo a 160° per 35 minuti.





Cheesecake à la mode di Ottolina

Prendere i biscotti digestive e sbriciolarli nel mixer con lo zucchero di canna: 250 gr di biscotti, 1 cucchiaio di zucchero di canna.
Far sciogliere 150 grammi di burro e unirlo al composto di biscotti.
Una volta bel amalgamato versare il composto in una tortiera imburrata e lasciarla riposare in frigorifero per un'ora o in alternativa in freezer per mezz'ora.
Nel frattempo ponete in una bacinella le uova ( 2 intere e 1 tuorlo), l'estratto di vaniglia, e lo zucchero (100 grammi).
Aggiungere poi il philadelphia (600 grammi) e mescolare fino a quando nessun grumo è presente.Aggiungere poi il succo di mezzo limone, un cucchiai di maizena, la panna fresca - 100 ml-
Versare il composto sulla base estratta dal freezer e livellare. infornare in forno caldo per 30 minuti a 180°C e poi per altri 30 minuti a 160°C, infine 10 minuti a 140°C.
Per la crema, io ho fatto la glassa royal, ovvero 2 albumi, 150 grammi di zucchero a velo, il succo di limone, il tutto montato insieme. Ho disposto poi la glassa sulla torta et voilà. In frigorifero per una notte.


Cosa fate questa sera?
Tre capodanni per me sono stati mitici e li conservo nel cuore: l'anno scorso a Kyoto con il mio Principe Fidanzato, in assoluto il momento più bello e mistico della mia vita, senza esagerare:un connubio di amore, serenità e gioia. 
Un capodanno di quando avevo sei anni, avevo il pigiama a fiocchi rosa ed ero con la mia nonna, in via Ramazzini: tovaglia rossa, Iva Zanicchi. insalata russa, quando ancora l'insalata russa era sinonimo di benessere, foia gras per lei, pollo arrosto e prosciutto per me.
E infine il capodanno del 2000: ero in Brasile dalla mia amica Juliana, rotondetta, ed ero con ragazze stupende brasiliane: tutte vestite in bianco, me compresa, come vuole la loro tradizione, ed ero felice, libera, danzante e scoordinata sulla spiaggia di questo paesino di mare vicino a Sao Paolo.
Io vi auguro di passare la serata con le persone che amate di più, di darvi un sacco di baci, di bere tanto champagne e di ridere, sorridere, dare un saluto e un abbraccio al 2011 e fare un sacco di feste per l'entrata in scena del 2012.
Sarà l'anno del Dragone, quindi l'anno del coraggio, di lottare per ciò in cui crediamo  che vogliamo vedere realizzato.
Quindi, chin up, petto in fuori, champagne in gola e baci sulle labbra e sorrisi da donare.
Solo pensieri positivi, amore, amore felicità e amore ancora.
Che sia un 2012 pieno di sogni che diventano realtà, stelle luminose, viaggi incantevoli, libri di cucina, shopping cool, abbracci, sfide che si vincono, chiacchiere, momenti  e serate coccolose, gelati di vaniglia e fragoline di bosco, ca' del bosco rosè, duty free shopping all'aeroporto, amore amore amore e ancora amore.
Riempitevi di lingerie rossa questa sera e fiocchi bianchi e mandatemi un pensiero positivo e pieno di dolcezze.
Farò lo stesso per voi.
E fate così anche verso coloro i quali non se lo meritano proprio.
Iniziare l'anno con generosità, soprattutto verso queste personcine, ci renderà migliori ed inoltre è tutto good karma, che fa sempre molto bene.
Vi abbraccio forte, toda gioia toda beleza.
a gipsy in the kitchen | love, food, fashion.: my blueberry nights

sabato 31 dicembre 2011

my blueberry nights

Questa sera, ovvero ieri, perché è già l'1.16 am e io non riesco a dormire,  mi sono data alla cucina.


Avevo le mie pasticcine svizzere a cena e volevo regalare loro un pasto e una coccola pre inizio anno deliziosa.
poi volevo anche approfittare del fatto che l'albero e le decorazioni natalizie fossero ancora in giro per la casa...e si sa quanto più calda e accogliente sia la nostra maison in questo periodo.
Così, dopo un pranzetto da pane e tulipani con mamma e Giulio, anche loro in trasferta comasca, mi sono diretta come un fulmine al supermercato: 600 grammi (how, mai comprati così tanti grammi di formaggio) di philadelphia, mirtilli a iosa, Ferrari rosè e emmental.
Mi sono messa in assetto a battaglia per cucinare ( e mangiare) il mio primo soufflé.
Menù: salmone affumicato con salsa al caprino prezzemolato, soufflè al formaggio, cheesecake ai mirtilli.
Posto che la cheesecake è venuta un incanto ma purtroppo non era ancora pronta alla fine della cena, il soufflé era paradisiaco.
Lo so, sono in preda di un'esaltazione dell'Io fotonica.
Mi sento divina, incredibile, top e quant'altro.
Mai credevo di riuscire a farcela, ed invece, non solo ho fatto una besciamella perfetta, ma il soufflé è perfetto.
Anzi, no.
Perfettissimo.
 E ghiotto.
Lascio che le immagini parlino per me, e andiamo ai fornelli con le ricette.




Soufflè al formaggio

Prepariamo la besciamella: 1 litro di latte, 100 grammi di farina, 50 grammi di burro, 100 grammi di farina, 1 pizzico di sale, noce moscata.
Far sciogliere il burro, e unire addensando tutti gli altri ingredienti.
Unite alla besciamella ancora calda l'emmental grattugiato (200 grammi) e il parmigiano gratucciato ( 100 grammi), i tuorli d'uovo (3) e il pepe bianco. Amalgamare bene gli ingredienti, e aggiungere gli albumi montati a neve.
Mettete il composto ottenuto in stampini, riempiti per 2/3 e far cuocere in forno caldo a 160° per 35 minuti.





Cheesecake à la mode di Ottolina

Prendere i biscotti digestive e sbriciolarli nel mixer con lo zucchero di canna: 250 gr di biscotti, 1 cucchiaio di zucchero di canna.
Far sciogliere 150 grammi di burro e unirlo al composto di biscotti.
Una volta bel amalgamato versare il composto in una tortiera imburrata e lasciarla riposare in frigorifero per un'ora o in alternativa in freezer per mezz'ora.
Nel frattempo ponete in una bacinella le uova ( 2 intere e 1 tuorlo), l'estratto di vaniglia, e lo zucchero (100 grammi).
Aggiungere poi il philadelphia (600 grammi) e mescolare fino a quando nessun grumo è presente.Aggiungere poi il succo di mezzo limone, un cucchiai di maizena, la panna fresca - 100 ml-
Versare il composto sulla base estratta dal freezer e livellare. infornare in forno caldo per 30 minuti a 180°C e poi per altri 30 minuti a 160°C, infine 10 minuti a 140°C.
Per la crema, io ho fatto la glassa royal, ovvero 2 albumi, 150 grammi di zucchero a velo, il succo di limone, il tutto montato insieme. Ho disposto poi la glassa sulla torta et voilà. In frigorifero per una notte.


Cosa fate questa sera?
Tre capodanni per me sono stati mitici e li conservo nel cuore: l'anno scorso a Kyoto con il mio Principe Fidanzato, in assoluto il momento più bello e mistico della mia vita, senza esagerare:un connubio di amore, serenità e gioia. 
Un capodanno di quando avevo sei anni, avevo il pigiama a fiocchi rosa ed ero con la mia nonna, in via Ramazzini: tovaglia rossa, Iva Zanicchi. insalata russa, quando ancora l'insalata russa era sinonimo di benessere, foia gras per lei, pollo arrosto e prosciutto per me.
E infine il capodanno del 2000: ero in Brasile dalla mia amica Juliana, rotondetta, ed ero con ragazze stupende brasiliane: tutte vestite in bianco, me compresa, come vuole la loro tradizione, ed ero felice, libera, danzante e scoordinata sulla spiaggia di questo paesino di mare vicino a Sao Paolo.
Io vi auguro di passare la serata con le persone che amate di più, di darvi un sacco di baci, di bere tanto champagne e di ridere, sorridere, dare un saluto e un abbraccio al 2011 e fare un sacco di feste per l'entrata in scena del 2012.
Sarà l'anno del Dragone, quindi l'anno del coraggio, di lottare per ciò in cui crediamo  che vogliamo vedere realizzato.
Quindi, chin up, petto in fuori, champagne in gola e baci sulle labbra e sorrisi da donare.
Solo pensieri positivi, amore, amore felicità e amore ancora.
Che sia un 2012 pieno di sogni che diventano realtà, stelle luminose, viaggi incantevoli, libri di cucina, shopping cool, abbracci, sfide che si vincono, chiacchiere, momenti  e serate coccolose, gelati di vaniglia e fragoline di bosco, ca' del bosco rosè, duty free shopping all'aeroporto, amore amore amore e ancora amore.
Riempitevi di lingerie rossa questa sera e fiocchi bianchi e mandatemi un pensiero positivo e pieno di dolcezze.
Farò lo stesso per voi.
E fate così anche verso coloro i quali non se lo meritano proprio.
Iniziare l'anno con generosità, soprattutto verso queste personcine, ci renderà migliori ed inoltre è tutto good karma, che fa sempre molto bene.
Vi abbraccio forte, toda gioia toda beleza.

8 Commenti:

Alle 31 dicembre 2011 11:27 , Anonymous Anonimo ha detto...

Tanti auguri anche a te Alice!
Ho da poco scoperto il tuo blog e mi piace molto come amalgami i racconti della tua vita con pizzichi di fashion e dosi di cooking.
Buon anno.
Stefania

 
Alle 31 dicembre 2011 13:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

Tantissimi Auguri a te per un fantastico 2012.
Ti leggo sempre e continuerò a farlo.Sei TOP.

Susanna

 
Alle 31 dicembre 2011 14:03 , Blogger alice ha detto...

Grazie mille girls!buon anno, che sia magico! Grazie per il vostro affetto!!

 
Alle 31 dicembre 2011 17:15 , Blogger Eftychia ha detto...

Delicious recipes! Have a happy new year!

 
Alle 31 dicembre 2011 17:27 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sei sempre la numero 1!!!
Buon Ultimo Dell'Anno Otta!
Laura Mucci

 
Alle 31 dicembre 2011 17:52 , Blogger Sara ha detto...

Se le cose riescono a Capodanno, riusciranno tutto l'anno! W il soufflé e W Alice! Buon inizio 2012!
Sara

 
Alle 31 dicembre 2011 22:27 , Anonymous Anonimo ha detto...

Seguo in silenzio questo tuo "diario" da circa un anno, mi sono decisa a scrivere solo per augurarti buon 2012. Apprezzo molto l'impegno e la costanza con cui ti racconti nel blog. Simo

 
Alle 1 gennaio 2012 16:20 , Blogger alice ha detto...

Care tutte e tutti, grazie mille!trovare i vostri commenti ieri notte è stato splendido, un bellissimo inizio di anno.
@simo: grazie per seguirmi e grazie per i complimenti...scrivimi, adoro ricevere i vostri commenti e sapere cosa pensate. Buon 2012 anche a te.
@sara: speriamo che riescano sempre i soufflè...anche perché, dopo averne parlato così pubblicamente se non mi vengono più sarebbe un disastro!
:)
@laura: baci chèrie la belle!!!!
@eftychia: happy new year to you too!thanks for compliments!!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page