Otta do really loves orange cranberries muffin


Dopo cena, per cercare di distogliere il pensiero da una bruttissima notizia ricevuta poco prima, ho finalmente preparato i muffin che volevo fare da tanto: avevo la scatolina dei cranberries che mi aspettava, qualche lacrima da smaltire in silenzio e una preghiera da rivolgere al cielo.


Ho iniziato a impastare, e  mi sono sentita molto Nigella.
Con immenso orgoglio, un po' di sfacciataggine e grande piacere annuncio di aver sfornato i migliori muffin mai fatti prima.
Dopo tentativi svariati, ricette prese da Gwyneth Paltrow fino ad arrivare a Nigella, ecco la ricetta alla quale credo rimarrò fedele nel tempo.
Ecco gli Otta Love Muffin.
Enjoy.
Questa mattina li ho cosparsi della mia marmellata di fragole homemade, e ci ho bevuto insieme un fantastico tè verde immerso nel miele.
La colazione dei campioni.


Nel carrello della spesa:
150 gr di latte
300 gr di farina
140 gr di burro
2 uova
100 gr di zucchero
1 bustina di lievito
cranberries ( mirtilli rossi) QB
Aroma di Arancio QB
Andiamo ai fornelli:
Riscaldare il latte fino ai 40°C ( evviva il termometro da cucina!).
Aggiungere il burro, lo zucchero e le uova. Amalgamate e mischiate i cranberries, l'aroma di arancio e poi versate il lievito e la farina, in modo da ottenere un composto omogeneo.
Infornate a 180°C per 20 minuti, in forno già caldo.


Parliamo di Lavi e Jaki.
Ma io domando e chiedo: già il nome Oceano ci aveva abbastanza basiti.
Ma ora questa povera bambina, perchè mai avete deciso di chiamarla Vita?
Per la serie:" come assicurarsi un'adolescente ribelle, arrabbiata e scontrosa verso l'autorità parentale".
O vedi anche sotto la voce: "voglio essere per forza pretenzioso e snob".
Che poi, il vero snobbismo è la normalità, senza troppe argogolazioni o ghirigori.
Il caviale ci piace, e tanto, ma non ogni giorno.
Noi siamo per bucatini all'amatriciana in dosi abbondanti, grazie.
Siamo quelli che ci piacciono i nomi antichi, dal sapore di memoria, ma facili da ricordare, da pronunciare.
Io sono felice se pasteggio con formaggi e lambrusco.
Mi dispiace Lavi, ma hai proprio toppato.
Questa sera, raffreddore permettendo, corso di pasticceria avanzato dalla Galdina: ci sarà vino, stuzzichini, la mia Caterina e nuove ricette.
Stay tuned.
a gipsy in the kitchen | love, food, fashion.: Otta do really loves orange cranberries muffin

martedì 24 gennaio 2012

Otta do really loves orange cranberries muffin


Dopo cena, per cercare di distogliere il pensiero da una bruttissima notizia ricevuta poco prima, ho finalmente preparato i muffin che volevo fare da tanto: avevo la scatolina dei cranberries che mi aspettava, qualche lacrima da smaltire in silenzio e una preghiera da rivolgere al cielo.


Ho iniziato a impastare, e  mi sono sentita molto Nigella.
Con immenso orgoglio, un po' di sfacciataggine e grande piacere annuncio di aver sfornato i migliori muffin mai fatti prima.
Dopo tentativi svariati, ricette prese da Gwyneth Paltrow fino ad arrivare a Nigella, ecco la ricetta alla quale credo rimarrò fedele nel tempo.
Ecco gli Otta Love Muffin.
Enjoy.
Questa mattina li ho cosparsi della mia marmellata di fragole homemade, e ci ho bevuto insieme un fantastico tè verde immerso nel miele.
La colazione dei campioni.


Nel carrello della spesa:
150 gr di latte
300 gr di farina
140 gr di burro
2 uova
100 gr di zucchero
1 bustina di lievito
cranberries ( mirtilli rossi) QB
Aroma di Arancio QB
Andiamo ai fornelli:
Riscaldare il latte fino ai 40°C ( evviva il termometro da cucina!).
Aggiungere il burro, lo zucchero e le uova. Amalgamate e mischiate i cranberries, l'aroma di arancio e poi versate il lievito e la farina, in modo da ottenere un composto omogeneo.
Infornate a 180°C per 20 minuti, in forno già caldo.


Parliamo di Lavi e Jaki.
Ma io domando e chiedo: già il nome Oceano ci aveva abbastanza basiti.
Ma ora questa povera bambina, perchè mai avete deciso di chiamarla Vita?
Per la serie:" come assicurarsi un'adolescente ribelle, arrabbiata e scontrosa verso l'autorità parentale".
O vedi anche sotto la voce: "voglio essere per forza pretenzioso e snob".
Che poi, il vero snobbismo è la normalità, senza troppe argogolazioni o ghirigori.
Il caviale ci piace, e tanto, ma non ogni giorno.
Noi siamo per bucatini all'amatriciana in dosi abbondanti, grazie.
Siamo quelli che ci piacciono i nomi antichi, dal sapore di memoria, ma facili da ricordare, da pronunciare.
Io sono felice se pasteggio con formaggi e lambrusco.
Mi dispiace Lavi, ma hai proprio toppato.
Questa sera, raffreddore permettendo, corso di pasticceria avanzato dalla Galdina: ci sarà vino, stuzzichini, la mia Caterina e nuove ricette.
Stay tuned.

11 Commenti:

Alle 24 gennaio 2012 15:27 , Anonymous Alessandra Marzano ha detto...

gnammmmmmmmm...proverò la ricetta!!! :*

 
Alle 24 gennaio 2012 16:04 , Blogger Francesca ha detto...

il tuo blog è troppo carino e mi leggo tutte le ricette, ma ancora non mi sono cimentata nella replica....

 
Alle 24 gennaio 2012 16:29 , Blogger alice ha detto...

Grazie francesca!!Attendo i tuoi commenti!Mi fa sempre piacere sapere cosa pensate..e soprattutto se vi piace!Un abbraccio!

 
Alle 24 gennaio 2012 16:29 , Blogger alice ha detto...

Ciao Ale!devi provarla, è buonissima!bacini

 
Alle 24 gennaio 2012 17:53 , Blogger Frantina ha detto...

belli questi muffins...e sembrano anche molto buoni!!un abbraccio!
p.s.condivido pienamente sui nomi dei piccoli Agnelli...abbiamo cosi tanti bei nomi tradizionali in Italia...mah!!!Fra.

 
Alle 24 gennaio 2012 18:05 , Blogger alice ha detto...

ciao frantina!Ti assicuro...questi muffins sono stra buoni. ne vado proprio fiera!un bacio

 
Alle 24 gennaio 2012 18:22 , Blogger Mode in Italy ha detto...

Vita!?!? OMG, questa me l'ero persa...
Ricetta da provare assolutamente!

 
Alle 25 gennaio 2012 00:02 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ciao Otta, ti leggo quasi ogni giorno e ti trovo simpaticissima. Un giusto mix di spontaneità, buoni sentimenti e glamour! Questa sera ho deciso di commentare perchè anche io ho fatto i muffin ai cranberries ma non mi sono venuti un granchè quindi next time si prova la tua versione e saranno sicuramente buonissimi.

Valentina

 
Alle 25 gennaio 2012 12:32 , Blogger alice ha detto...

Ciao valentina!benvenuta e piacere di fare la tua conoscenza!Grazie per tutti i complimenti!
per muffins prova la mia ricetta, ma una cosa che ho scoperto solo ora, al corso di pasticceria fatto ieri, usa solo mezza bustina di lievito. E aggiungi un cucchiaio di zucchero a velo all'impasto.baci

 
Alle 25 gennaio 2012 15:35 , Anonymous Stefy ha detto...

Ciao Otta
ho scoperto ieri il tuo blog tramite Filippa. Ho fatto un giretto, mi hai riempita di vaniglia, calore e tanta nostalgia di Natale! Caspita, allora c'è chi roesce a vivere come Nigella! :-)
Siamo coetanee, entrambe con dei fadanzati con l'ansia da obblighi matrimoniali... ma io vivo a Roma e sogno tanto Milano! e mi occupo [temo ancora per poco...] delle PR di un teatro di periferia.
Continuerò a seguirti e proverò le tue ricette.
A presto!
Stefania

 
Alle 25 gennaio 2012 18:29 , Blogger alice ha detto...

Ciao Stefania!Che bello conoscerti, anche solo virtualmente e quante belle cose che mi scrivi!
Mi raccomando keep in touch e raccontami di te...!La prossima volta che vengo a roma magari se ti va ci vediamo per un tè!Un abbraccio Otta

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page