From marieclaire.it with love


Oggi mi trovate qui:
http://www.marieclaire.it/Cucina/Il-blog-di-Alice-Agnelli/Le-tortine-di-ciliegie-e-mandorle-Otta-Love-Muffin-il-blog-di-Alice-Agnelli




Questa sera siamo invitati a cena da una amica speciale: questa amica non solo è un genio dei fornelli e ha all'attivo svariati libri di cucina e di living pubblicati, ma per giunta ha fatto anche il cordon bleu.
Quindi la mia ansia nel trovare qualcosa di carino, non scontato e delizioso da portarle come cadeau questa sera è ben giustificata.
Una rapida occhiata alla nostra libreria e alla mia mensola dei miracoli, ovvero la mia collezione di libri di ricette, e l'illuminazione è arrivata.
Come far colpo sul mio mito, prendendo spunto dal mio secondo mito, ovvero Sigrid Verbert, l'autrice de "Il cavoletto di Bruxelles".


Vanto nelle mie proprietà ben due libri editi da lei: uno, regalatomi da una nostra ex stagista dell'ufficio, Rossana. Ricordo che mi aveva sorpresa assai, perchè mi aveva donato questa meraviglia con un biglietto assai dolce.
Il secondo libro invece mi è stato regalato dalla mia amica Caterina in occasione del mio passato compleanno: "regali golosi".


Confesso: ho passato le ultime tre sere, con tanto di advanced night repair spalmato a iosa sul mio bel faccino per combattere segni d'espressione e  rughette, a sfogliare, leggere, meditare e elaborare queste due pubblicazioni, alla ricerca di un regalo ghiotto da portare alla mia host.
Complice la mia incredibile voglia di estate - perchè arriverà questa estate, deve arrivare il caldo, il sole che scalda e il cielo blublublu sempre più blu - ho deciso di prepararle qualcosa che richiamasse la stagione delle ciliegie, dei frutti rossi e degli abiti bianchi in cotone e crochet.


Poi lei ha due bambini piccoli e mi piaceva l'idea che al risveglio trovassero delle delizie ad accoglierli.
Ammetto anche di aver preparato l'impasto mentre dal blackberry ero in conference call con Londra: il bello di essere multi tasking, ovvero anche ode al tasto mute del cellulare che ti permette di far andare il mini pimer senza che dall'altra parte del filo qualcuno se ne accorga.


Quindi: Tortine di ciliegie e mandorle.
Citazione obbligatoria: Frullì Frulla di Via Borgognone di Milano dietro l'ufficio, che mi ha rifornito di fantastici frutti rossi dal sapore già dolcissimo, nonostante fossero i primi prodotti dalla terra.
L'impasto è ottimo, il sapore è leggero e anche la vista ne trae beneficio. Piccoli capolavori che sembrano usciti dal forno di Puflandia.
Nel carrello della spesa:
500 grammi di ciliegie
150 grammi di farina
150 grammi di zucchero
150 grammi di farina di mandorle*
120 grammi di burro
3 uova
3 cucchiai di rum
1 cucchiaino pieno di lievito per dolci
sale

*io avevo solo 120 grammi di farina di mandorle, quindi ho aumentato la farina normale, portandola a 200 grammi

per gli stampini:
1 noce di burro + zucchero di canna

Andiamo ai fornelli
Lavare e snocciolare le ciliegie. Lavorare il burro morbido con lo zucchero, aggiungere la farina di mandorle e le uova ( a temperatura ambiente), incorporandole una a una. Aggiungere poi la farina, il lievito, la presa di sale e il liquore.
versate l'impasto, aiutandovi con un cucchiaio, dentro gli stampini per muffin che avrete precedentemente imburrato e cosparso di zucchero di canna.
Aggiungere una / due ciliegie a stampino, affondandole ben benino nell'impasto.
Infornare tutto in forno già caldo, a 180° per venti minuti circa.
Servings: 12 tortine.

a gipsy in the kitchen | love, food, fashion.: From marieclaire.it with love

mercoledì 9 maggio 2012

From marieclaire.it with love


Oggi mi trovate qui:
http://www.marieclaire.it/Cucina/Il-blog-di-Alice-Agnelli/Le-tortine-di-ciliegie-e-mandorle-Otta-Love-Muffin-il-blog-di-Alice-Agnelli




Questa sera siamo invitati a cena da una amica speciale: questa amica non solo è un genio dei fornelli e ha all'attivo svariati libri di cucina e di living pubblicati, ma per giunta ha fatto anche il cordon bleu.
Quindi la mia ansia nel trovare qualcosa di carino, non scontato e delizioso da portarle come cadeau questa sera è ben giustificata.
Una rapida occhiata alla nostra libreria e alla mia mensola dei miracoli, ovvero la mia collezione di libri di ricette, e l'illuminazione è arrivata.
Come far colpo sul mio mito, prendendo spunto dal mio secondo mito, ovvero Sigrid Verbert, l'autrice de "Il cavoletto di Bruxelles".


Vanto nelle mie proprietà ben due libri editi da lei: uno, regalatomi da una nostra ex stagista dell'ufficio, Rossana. Ricordo che mi aveva sorpresa assai, perchè mi aveva donato questa meraviglia con un biglietto assai dolce.
Il secondo libro invece mi è stato regalato dalla mia amica Caterina in occasione del mio passato compleanno: "regali golosi".


Confesso: ho passato le ultime tre sere, con tanto di advanced night repair spalmato a iosa sul mio bel faccino per combattere segni d'espressione e  rughette, a sfogliare, leggere, meditare e elaborare queste due pubblicazioni, alla ricerca di un regalo ghiotto da portare alla mia host.
Complice la mia incredibile voglia di estate - perchè arriverà questa estate, deve arrivare il caldo, il sole che scalda e il cielo blublublu sempre più blu - ho deciso di prepararle qualcosa che richiamasse la stagione delle ciliegie, dei frutti rossi e degli abiti bianchi in cotone e crochet.


Poi lei ha due bambini piccoli e mi piaceva l'idea che al risveglio trovassero delle delizie ad accoglierli.
Ammetto anche di aver preparato l'impasto mentre dal blackberry ero in conference call con Londra: il bello di essere multi tasking, ovvero anche ode al tasto mute del cellulare che ti permette di far andare il mini pimer senza che dall'altra parte del filo qualcuno se ne accorga.


Quindi: Tortine di ciliegie e mandorle.
Citazione obbligatoria: Frullì Frulla di Via Borgognone di Milano dietro l'ufficio, che mi ha rifornito di fantastici frutti rossi dal sapore già dolcissimo, nonostante fossero i primi prodotti dalla terra.
L'impasto è ottimo, il sapore è leggero e anche la vista ne trae beneficio. Piccoli capolavori che sembrano usciti dal forno di Puflandia.
Nel carrello della spesa:
500 grammi di ciliegie
150 grammi di farina
150 grammi di zucchero
150 grammi di farina di mandorle*
120 grammi di burro
3 uova
3 cucchiai di rum
1 cucchiaino pieno di lievito per dolci
sale

*io avevo solo 120 grammi di farina di mandorle, quindi ho aumentato la farina normale, portandola a 200 grammi

per gli stampini:
1 noce di burro + zucchero di canna

Andiamo ai fornelli
Lavare e snocciolare le ciliegie. Lavorare il burro morbido con lo zucchero, aggiungere la farina di mandorle e le uova ( a temperatura ambiente), incorporandole una a una. Aggiungere poi la farina, il lievito, la presa di sale e il liquore.
versate l'impasto, aiutandovi con un cucchiaio, dentro gli stampini per muffin che avrete precedentemente imburrato e cosparso di zucchero di canna.
Aggiungere una / due ciliegie a stampino, affondandole ben benino nell'impasto.
Infornare tutto in forno già caldo, a 180° per venti minuti circa.
Servings: 12 tortine.

13 Commenti:

Alle 9 maggio 2012 14:52 , Anonymous A...lessandra ha detto...

Sei diversa quando scrivi su Marieclaire....non meglio o peggio sia chiaro,ma sembra come...ecco...quando vai con la mamma a lavoro e la vedi sotto una luce diversa,la vedi in un altro modo rispetto alla tua mamma a casa.... :)

ma bella bella bella sempre e cmq,la nostra Otta!

e questa ricetta?assolutamente da rifare! :D

baciuzzini

 
Alle 9 maggio 2012 15:51 , Anonymous Elena ha detto...

ciao Ali, secondo te si possono usare anche i lamponi?
scusa ma non è che i bambini si ubriacano con il rum? scherzo, credo che l'alcool evapori (..spero)

 
Alle 9 maggio 2012 16:10 , Blogger alice ha detto...

:)
...forse più seriosa?

riprova questa ricetta, è ottima credimi!

un bacione

 
Alle 9 maggio 2012 16:11 , Anonymous Martha ha detto...

..ma che bontà! Giuro, mi applico e ci provo anche io!
Visti gli indizi..sarà mica la regina Csaba ad invitarti?

 
Alle 9 maggio 2012 16:13 , Blogger alice ha detto...

si si tranquilla...anche lamponi super ok.
e l'alcool credimi non lo senti nemmeno...io che detesto i dolci con base alcoolica questo lo adoro...anche perchè veramente, evapora e non si sente.
un bacino

 
Alle 9 maggio 2012 16:19 , Blogger alice ha detto...


..yes!
La adoro, è fantastica, sia come amica, che come ispirazione!

prova assolutamente a fare la ricetta che ho scritto...ne vale la pena,è super ghiotta.

 
Alle 9 maggio 2012 16:30 , Anonymous Martha ha detto...

che bello..allora, se è tua amica, è reale ;-D
..un'incanto di donna!

Proverò sicuro, poi ti aggiorno sulla riuscita!
Buona serata speciale

♥♥

 
Alle 9 maggio 2012 16:31 , Anonymous A...lessandra ha detto...

un pochino più seriosa...qui sembra di entrare a casa a tua a chiederti un pò di sale, mentre stai cucinando.
Lì sembra di venirtia trovare in ufficio mentre stai per rispondere a una conference call! :)))))))))

 
Alle 9 maggio 2012 16:37 , Anonymous Francesca ha detto...

Io proverò con la variante con pezzettoni di cioccolato aggiunti insieme per i bambini (e anche quelli un po' più cresciutelli) più golosi!!

 
Alle 9 maggio 2012 17:29 , Blogger alice ha detto...

con cioccolato mi sa che fanno molto muffin...però prova e fammi sapere!
un bacino

 
Alle 9 maggio 2012 17:52 , Anonymous Stefy ha detto...

adoro!!!
ho una gran voglia di cucinare... mannaggia... manca il tempo!!
ma questi li devo fare assolutamente!!!!!
grazie!
Stefy

ps ti ricordo che abbiamo in sospeso la ricetta dei muffn al doppio cioccolato! ;-)

 
Alle 9 maggio 2012 17:54 , Blogger alice ha detto...

ciao chèrie la belle!
hai ragione...promesso, a breve su questi schermi.
love
xxx

 
Alle 23 maggio 2012 12:21 , Blogger Martha ha detto...

..provate!!!!
buonisssssimeee.. anche se le ciliegie le ho affogate un pò troppo e non sono sbucate in superficie.. ;D
Ma ora mi applico e poi diventerò un'allieva provetta..
Appena trovo le formine per le Madelaine (introvabili) mi sbizzarrisco..

Grazie, mi hai dato lo stimolo per lanciarmi e provare tutto..con lo spirito giusto
♥♥

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page