Vostra Signora delle Madeleines - From marieclaire.it with love

Oggi mi trovate qui:  

http://www.marieclaire.it/Cucina/Il-blog-di-Alice-Agnelli/Vostra-Signora-delle-Madeleines-Otta-Love-Muffin-il-blog-di-alice-Agnelli


Come ci si riesce ad addormentare se non si hanno più sogni da sognare?
Impossibile, credo.
Ma piuttosto la domanda che fa per me è più che altro: come ci si riesce ad addormentare dopo che si è stati obbligati a riguardare su youtube le tesi cospiratorie spiegate su "Mistero" da Adam Camden?
Ecco: io sono praticamente insonne da tre giorni.
Ho trovato sollievo solamente impastando, imburrando e infornando meravigliose e ghiottissime madeleines.
La mia relazione con questo incantevole sfizio è stata altalenante: volevo, fortissimamente volevo, cucinarle, ma a causa di una ricetta sbagliata fallivo e stra fallivo nell'intento, deprimendomi a fasi alterne e in maniera profonda.


Poi, la rivelazione: passando da Kitchen a Milano, ho confidato le mie disavventure alla gentilissima proprietaria che mi ha fornito una nuova teglia e un nuovo libro.
Dubbiosa e ferita, ho rirpovato. Ho anche iniziato a parlare all'impasto e a cantare mentre erano in forno.
E la meravigliositudine della forma e del gusto si è avverata.
Chiamatemi pure Vostra Signora delle Madeleines.
Tengo corsi, contattatemi in privato: giurin giuretta sono stra fiera del mio operato e del risultato.
Mi sono sbizzarrita: le ho fatte sia dolci che salate. E sono venute O.T.T.I.M.E.
Dolci, con il lampone, per la mia amica Alessandra e la sua piccola Lucia, che ci sono venute a trovare in questi giorni di vacanza.
Si scioglievano in bocca e poi il lampone. Oh come amo i lamponi: mi sanno subito di estate, colazioni a bordo piscina, erba fresca appena tagliata, mani pasticciate di rosso e pane caldo.
Salate per la cena che abbiamo fatto lunedì con i nostri amici: ai pisellini e prezzemolo.Perfette come antipasto, deliziose come stuzzichino.Accompagnate da un Ferrari fresco fresco fanno ciò che chiamo io la differenza.


Io ho due teglie: una per le piccole e una per le grandi madeleines. Consiglio comunque quelle classiche, e assolutamente no al silicone.
Il trucco?
Lo shock termico: fate si che le vostre piccole creaturine si prendano prima un bel raffreddamento nel frigorifero, quando sonbo ancora in stato impasto, e poi di corsa in forno pre riscaldato al 230°C.
Quindi ecco le ricette:
Madeleines ai lamponi.
Ingredienti:
lamponi a iosa, freschi e dolci.
150 gr di farina 00 setacciata
125 gr di burro ammorbidito
150 gr di zucchero
2 uova grandi
2 cucchiai di latte
1 cucchiaino di lievito chimico
vaniglia ( di quella buona però!)

Sbattete le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto bianco e spumoso - God save il minipimer.
Aggiungete progressivamente la farina e il lievito, poi unite il latte e il burro ammorbidito.
A questo punto aggiungete la vaniglia: mi raccomando però che sia buona, ottima e soprattutto bio.
Mettete l'impasto in frigorifero per almeno 30 minuti.
Nel frattempo preriscaldate il forno a 230°C.
Versate poi un cucchiaio di impasto in ogni alveolo, e un lampone in ogni cucchiaio e infornate a 220°C per i primi 4 minuti. Poi abbasstae la temperatura a 180°C per altri sei minuti.

Madeleines ai pisellini
100 gr di farina setacciata
2 uova
3 cucchiaini di lievito chimico
1 pizzico di sale aromatizzato e pepe nero macinato fresco
20 gr di burro fuso
2 cucchiai di olio EVO
2 cucchiai di Parmiggiano
4 cucchiai di latte
100 gr di pisellini
qualche goccia di tabasco.
Mescolare tutti gli ingredienti con l'aiuto di una frusta. lasciate come sempre riposare l'impasto in frigorifero per 30 minuti.
Stessa cottura delle madeleines dolci.

Raccomandazione:
non cucinate, voi femminucce, se avete il ciclo: è risaputo. Le uova impazziscono e il risultato non è dei migliori. Almeno per me.
Inoltre okkey al risparmio ma non lesinate mai sulla qualità degli ingredienti.

xoxo Vostra Signora delle Madeleines.
a gipsy in the kitchen | love, food, fashion.: Vostra Signora delle Madeleines - From marieclaire.it with love

giovedì 3 maggio 2012

Vostra Signora delle Madeleines - From marieclaire.it with love

Oggi mi trovate qui:  

http://www.marieclaire.it/Cucina/Il-blog-di-Alice-Agnelli/Vostra-Signora-delle-Madeleines-Otta-Love-Muffin-il-blog-di-alice-Agnelli


Come ci si riesce ad addormentare se non si hanno più sogni da sognare?
Impossibile, credo.
Ma piuttosto la domanda che fa per me è più che altro: come ci si riesce ad addormentare dopo che si è stati obbligati a riguardare su youtube le tesi cospiratorie spiegate su "Mistero" da Adam Camden?
Ecco: io sono praticamente insonne da tre giorni.
Ho trovato sollievo solamente impastando, imburrando e infornando meravigliose e ghiottissime madeleines.
La mia relazione con questo incantevole sfizio è stata altalenante: volevo, fortissimamente volevo, cucinarle, ma a causa di una ricetta sbagliata fallivo e stra fallivo nell'intento, deprimendomi a fasi alterne e in maniera profonda.


Poi, la rivelazione: passando da Kitchen a Milano, ho confidato le mie disavventure alla gentilissima proprietaria che mi ha fornito una nuova teglia e un nuovo libro.
Dubbiosa e ferita, ho rirpovato. Ho anche iniziato a parlare all'impasto e a cantare mentre erano in forno.
E la meravigliositudine della forma e del gusto si è avverata.
Chiamatemi pure Vostra Signora delle Madeleines.
Tengo corsi, contattatemi in privato: giurin giuretta sono stra fiera del mio operato e del risultato.
Mi sono sbizzarrita: le ho fatte sia dolci che salate. E sono venute O.T.T.I.M.E.
Dolci, con il lampone, per la mia amica Alessandra e la sua piccola Lucia, che ci sono venute a trovare in questi giorni di vacanza.
Si scioglievano in bocca e poi il lampone. Oh come amo i lamponi: mi sanno subito di estate, colazioni a bordo piscina, erba fresca appena tagliata, mani pasticciate di rosso e pane caldo.
Salate per la cena che abbiamo fatto lunedì con i nostri amici: ai pisellini e prezzemolo.Perfette come antipasto, deliziose come stuzzichino.Accompagnate da un Ferrari fresco fresco fanno ciò che chiamo io la differenza.


Io ho due teglie: una per le piccole e una per le grandi madeleines. Consiglio comunque quelle classiche, e assolutamente no al silicone.
Il trucco?
Lo shock termico: fate si che le vostre piccole creaturine si prendano prima un bel raffreddamento nel frigorifero, quando sonbo ancora in stato impasto, e poi di corsa in forno pre riscaldato al 230°C.
Quindi ecco le ricette:
Madeleines ai lamponi.
Ingredienti:
lamponi a iosa, freschi e dolci.
150 gr di farina 00 setacciata
125 gr di burro ammorbidito
150 gr di zucchero
2 uova grandi
2 cucchiai di latte
1 cucchiaino di lievito chimico
vaniglia ( di quella buona però!)

Sbattete le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto bianco e spumoso - God save il minipimer.
Aggiungete progressivamente la farina e il lievito, poi unite il latte e il burro ammorbidito.
A questo punto aggiungete la vaniglia: mi raccomando però che sia buona, ottima e soprattutto bio.
Mettete l'impasto in frigorifero per almeno 30 minuti.
Nel frattempo preriscaldate il forno a 230°C.
Versate poi un cucchiaio di impasto in ogni alveolo, e un lampone in ogni cucchiaio e infornate a 220°C per i primi 4 minuti. Poi abbasstae la temperatura a 180°C per altri sei minuti.

Madeleines ai pisellini
100 gr di farina setacciata
2 uova
3 cucchiaini di lievito chimico
1 pizzico di sale aromatizzato e pepe nero macinato fresco
20 gr di burro fuso
2 cucchiai di olio EVO
2 cucchiai di Parmiggiano
4 cucchiai di latte
100 gr di pisellini
qualche goccia di tabasco.
Mescolare tutti gli ingredienti con l'aiuto di una frusta. lasciate come sempre riposare l'impasto in frigorifero per 30 minuti.
Stessa cottura delle madeleines dolci.

Raccomandazione:
non cucinate, voi femminucce, se avete il ciclo: è risaputo. Le uova impazziscono e il risultato non è dei migliori. Almeno per me.
Inoltre okkey al risparmio ma non lesinate mai sulla qualità degli ingredienti.

xoxo Vostra Signora delle Madeleines.

24 Commenti:

Alle 3 maggio 2012 13:12 , Anonymous A...lessandra ha detto...

siamo così orgogliose di te chérie!
è meraviglioso vedere che una semplice idea, si è trasformata in un progetto!d'altra parte non è da tutti riuscire a colpire e a rendere addicted così tante persone!
sei speciale...e il mio augurio che le pagine di diario di una dolce petite, diventino rubriche e un bel programma tv, tipo...Otta Love Kitchen!<3<3<3
tanta felicità per te <3

 
Alle 3 maggio 2012 13:14 , Blogger Faith ha detto...

Sempre piú fiera di essere tra le tue lettrici! Ottina, che brava che sei. Mi stai facendo tornare voglia di cucinare... che il mio lungo inverno sia finalmente finito? Fuori c'é il sole, mi aspetta un weekend meraviglioso con fiancé e la mia famiglia, e io non vedo l'ora di viverlo!

Ti abbraccio, stellina, grazie per questi raggi di sole che elargisci cosí generosamente

Tanti tanti xxxxxx
Fede

ps. Mi sposo venerdí 5 ottobre, alla faccia della sfiga! Mase sono indecisa sui confetti o sulle partecipazioni o sul vestito... me lo daresti un consiglio da esperta? <3

 
Alle 3 maggio 2012 13:25 , Blogger alice ha detto...

A..lessandra le tue parole sono sempre dolcissime...speriamo pensa che bello un Otta love kitchen in onda su Discovery Real Time..ahahah ci sarebbe da sbellicarsi con le mie papere...altro che striscia la notizia e paperissima sprint!
love
xxx

 
Alle 3 maggio 2012 13:31 , Blogger alice ha detto...

Grazie chèrie, ma quanti bei complimenti oggi!
...e speriamo che questo lungo inverno, se mai ci ha anche aiutato a crescere, come dice la pausini, sia finito...basta freddo, si al sole e al mare e al calduccio!
Che bello il 5 ottobre!
Io sarò appena rientrata da Parigi, ci hanno appena comunicato le date..ti penserò!E poi comunque vogliamo le foto!
certo che ti do tutti i consigli che vuoi!!
Confetti: perchè invece non regali dei macarones?
partecipazioni:guarda che carino questo sito:http://riflepaperco.com/category/Weddings/c3
Abito...oh io amo Temperley e Alberta Ferretti...hai visto che bella collezione bridal?
bacini

 
Alle 3 maggio 2012 14:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

deciso questo sabato vado ad acquistare tutto l'occorrente e ci provo, quante idee Ottolina il tuo diario è sempre più delizioso come te!!!Un bacio Cicci

 
Alle 3 maggio 2012 14:40 , Blogger alice ha detto...

cicci sei un amore, come sempre!

 
Alle 3 maggio 2012 14:44 , Anonymous Margot ha detto...

Fantastica otta! Io adoro, fortissimamente adoro, le madeleines ma le facevo solo a natale! Invece adesso con le tue ricette, verranno fatte tutte l'anno! Merci cara e buona giornata ;-)

 
Alle 3 maggio 2012 14:47 , Blogger alice ha detto...

ciao margot, che bello sentirti!
prova quelle al lampone...sono wow.
un bacio

 
Alle 3 maggio 2012 14:50 , Anonymous Elena ha detto...

oggi ho deciso, BASTA COMPLIMENTI!! ormai non so più quale aggettivi usare per dirti quanto sei brava, ironica, sensibile, goffa (in positivo!!) e dolcissima....
NOOOO stavo scherzando..non ci riesco proprio..
Quanto devono essere buone le Madeleines con i lamponi, io li adoro, ho seminato piantine di lamponi dappertutto in giardino..mi attirerebbero tranne il problema che se compro anche gli stampi per le madeleines devo uscire io dalla cucina..potrei provare a usare gli stampini rotondi ma tu mi dirai che allora non sono più madeleines!!!

 
Alle 3 maggio 2012 15:07 , Blogger alice ha detto...

:)
elena sei una dolcezza, grazie!
compra gli stampini per le madeleines...sono troppo belli!e poi di stampini, come di scarpe, non se ne hanno mai abastanza!
un bacio

 
Alle 3 maggio 2012 15:08 , Blogger Sara ha detto...

Otta cara ti ho scoperto da poco, ma ti sento incredibilmente affine nonostante le nostre vite siano assai diverse! Sappi che sei responsabile della fame atavica che mi ha colpito dopo la lettura della tua ricetta ; )
gnammm!

 
Alle 3 maggio 2012 15:09 , Blogger Faith ha detto...

Bellissimo sito per le partecipazioni! Mi ci sono giá persa.

J'adore sia Temperley (ci andró a Londres) sia la Ferretti (trovato gia stockista a Paris!)

 
Alle 3 maggio 2012 15:19 , Blogger alice ha detto...

Cara!Welcome!Pensa che ho appena scoperto anche io il tuo blog, e ti ho scritto...è delizioso!
un bacio

 
Alle 3 maggio 2012 16:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

Otta! Appari così dolce, curiosa, sensibile e amante della vita che è impossibile tu non abbia più sogni. No,no,no.. penso, invece, che i sogni siano così tanti che sgomitano per farsi ricordare da te, tenendoti sveglia!
Deliziose le ricette, le proverò sicuramente..almeno tento!
Nina

 
Alle 3 maggio 2012 16:44 , Blogger alice ha detto...

 
Alle 3 maggio 2012 16:45 , Blogger alice ha detto...

❤❤❤❤

 
Alle 3 maggio 2012 17:47 , Anonymous Stefy ha detto...

Eccomiiiiiiiiiiiiii
in realtà li ho letti sempre appena pubblicati i tuoi post... mi caricano!
e uffa! voglio farle anche io!!
voglio assolutamente voglio farle! in tuo onore, of course.
perchè sei una grande!!
un abbraccio
Stefy

 
Alle 3 maggio 2012 17:59 , Anonymous Margot ha detto...

Ho appena comprato lo stampo che qui a paris non avevo e stasera dopo corsetta al giardino del Lussemburgo, mi metto al lavoro! Non vedo l'ora di assaggiarle! Domani ti faccio sapere com'è andata ;-) un grande bacio otta, io ti leggo ogni giorno! anche se non commento sempre, cii sono sempre!

 
Alle 3 maggio 2012 18:50 , Blogger alice ha detto...

grazie stefy...sei un amore, come sempre!
un bacino.

 
Alle 3 maggio 2012 23:57 , Anonymous GiorgiaEugenia ha detto...

Come ti capisco Otta, anche a me capita di tornare a casa a pezzi, ancora carica di tutte le tensioni accumulate durante la giornata e di trovar pace tra burro, zucchero e farina!
Mi riempie d'orgoglio vedere che gli eclairs gonfiano nel forno e che la panna monta con lo zucchero a velo... Che poesia!
Ma poi vogliamo parlare di quanto è bello poter offrire alle nostre persone speciali qualcosa di delizioso ed handmade? Trovo che sia uno dei gesti più generosi e amorevoli che ci siano in assoluto :)

Le tue madeleines sono magnifiche, credo proprio che questo weekend proverò la tua ricetta!

Baci

P.s. Domenica scorsa ho usato i tuoi super misurini per fare dei muffins con fiocchi d'avena e cocco <3

 
Alle 4 maggio 2012 09:33 , Anonymous A...lessandra ha detto...

Non è vero, saresti così chic, con i tuoi super outfit, intacchettata e schellaccata, a inserire lamponi nelle madeleines...:D

bella tuuuuuuu <3 <3 <3

 
Alle 6 maggio 2012 22:39 , Blogger pret-à-maman ha detto...

adorata nostra signora delle madeleines, ovviamente non vedo l'ora di cimentarmi. ti adoro ti adoro ti adoro

 
Alle 7 maggio 2012 00:06 , Blogger alice ha detto...

:)
cara giorgia come hai ragione!
adoro adoro adoro.
mi hanno pure regalato un libro sui regali deliziosi handmade...stay tuned!
:)

 
Alle 7 maggio 2012 00:06 , Blogger alice ha detto...

e io adoro voi!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page