Happiness. Come cantano i Goldtrapp

Metti una sera a cena.
Metti una sera a cena dove l’unica necessità è la leggerezza.


La soavità.
Le confidenze tra cugine che si conoscono da una vita.
E metti anche che a tutto questo si aggiungono due birre, e la voglia di qualcosa di nuovo, di una piccola rivoluzione che parte dall'esterno per finire dritto dritto nel guardaroba.



Tra tutte le riviste di moda che si sfogliano tra una chiacchiera e l’altra mi capita in mano il nuovo lookbook di Mauro Grifoni.

Inizio a sfogliarlo per gioco, perché la mia amica Gaia me lo ha inviato, e allora lo stampo che io leggo tutte le mail delle mie amiche, magari in ritardo, magari tra un taxi e l'altro, magari mentre cucino..e sono subito attratta dalle rane in copertina che mi ricordano l’after eight e in questo periodo ho una voglia di cioccolato che proprio non riesco a saziare mai.
Comunque torniamo a look.
La meravigliositudine delle stampe – sono in fase revival ed ora amo amo amo qualsivoglia tessuto con stampe inusitate.






Amo il look 2. Quei pantaloni e quella giacca. Ne parliamo?
Tipo mattina di primavera verso maggio, all'inizio quando ancora il caldo è bello e ritemprante e tu ti avvi al lavoro saltellando.
Il look 3: ecco. Il look 3 è il mio abito. Un incrocio tra una gispy chic e la favola dell’estate spensierata, la soavità del bianco.
Idem il look 6: io e i miei abitini e la mia bicicletta. 
OH!
I look cute on the bike. 
Specialmente d’estate.

Chevvelodicoaffarre: camicia con rane, super super super love it. Mi ci vedo saltellare in brera vestita di un sorriso un po’ flirty e con quella camicia…magari abbinata agli shorts del look 9. Ecco questo è IL look per eccellenza, come il Louvre è IL museo.



Mentre mi perdo a immaginare altre avventure vestita solo della camicia rosa del look 18, che fa così pj chic, le mie commensali reclamano una cena degna di amiche affamate e in crisi sentimentale.

Sono ispirata: un buon risotto alle zucchine e un fondant di cioccolato.


Risotto con le zucchine e il curry

Zucchine a fette
Riso Carnaroli ( 3 pugnetti ad personam, più 2 per la pentola)
Brodo di verdure
Curry
Triito di 1 carota e due cipollotti.
Erba cipollina
Olio EVO
Vino bianco
Burro
Basilico
Erba cipollina fresca.

Far dorare nell’olio il trito di carote e cipollotti, e l’erba cipollina tagliata grossolanamente con le forbici.
Versare il riso, far dorare e coprire con il brodo.
Aggiungere le zucchine sbollentate precedentemente e tagliate a rondelle.
Aggiungere il curry e assicurarsi che non rimanga mai senza brodo.
Far cuocere per circa 15 minuti.
Alla fine aggiungere un po’ di burro, e basilico.


Fondant di cioccolato al Fleur de sel

Cioccolato fondente: 300gr
Burro: 240gr
8 uova
Zucchero a velo: 400gr
Farina: 140 gr
Mezzo cucchiaio di lievito.
Vaniglia in bacche
Fleur de sel alla vaniglia

Far sciogliere lentamente a bagno maria il cioccolato.
Incorporare il burro.
Lavorare lo zucchero con le uova, la farina la punta di lievito e le bacche di vaniglia.
Scaldare il forno a 180°C,
Imburrare una teglia.
Incorporare il burro con il cioccolato al composto di farina.
Spolverare con fleur de sel.
Infornare per 30 minuti

a gipsy in the kitchen | love, food, fashion.: Happiness. Come cantano i Goldtrapp

martedì 26 marzo 2013

Happiness. Come cantano i Goldtrapp

Metti una sera a cena.
Metti una sera a cena dove l’unica necessità è la leggerezza.


La soavità.
Le confidenze tra cugine che si conoscono da una vita.
E metti anche che a tutto questo si aggiungono due birre, e la voglia di qualcosa di nuovo, di una piccola rivoluzione che parte dall'esterno per finire dritto dritto nel guardaroba.



Tra tutte le riviste di moda che si sfogliano tra una chiacchiera e l’altra mi capita in mano il nuovo lookbook di Mauro Grifoni.

Inizio a sfogliarlo per gioco, perché la mia amica Gaia me lo ha inviato, e allora lo stampo che io leggo tutte le mail delle mie amiche, magari in ritardo, magari tra un taxi e l'altro, magari mentre cucino..e sono subito attratta dalle rane in copertina che mi ricordano l’after eight e in questo periodo ho una voglia di cioccolato che proprio non riesco a saziare mai.
Comunque torniamo a look.
La meravigliositudine delle stampe – sono in fase revival ed ora amo amo amo qualsivoglia tessuto con stampe inusitate.






Amo il look 2. Quei pantaloni e quella giacca. Ne parliamo?
Tipo mattina di primavera verso maggio, all'inizio quando ancora il caldo è bello e ritemprante e tu ti avvi al lavoro saltellando.
Il look 3: ecco. Il look 3 è il mio abito. Un incrocio tra una gispy chic e la favola dell’estate spensierata, la soavità del bianco.
Idem il look 6: io e i miei abitini e la mia bicicletta. 
OH!
I look cute on the bike. 
Specialmente d’estate.

Chevvelodicoaffarre: camicia con rane, super super super love it. Mi ci vedo saltellare in brera vestita di un sorriso un po’ flirty e con quella camicia…magari abbinata agli shorts del look 9. Ecco questo è IL look per eccellenza, come il Louvre è IL museo.



Mentre mi perdo a immaginare altre avventure vestita solo della camicia rosa del look 18, che fa così pj chic, le mie commensali reclamano una cena degna di amiche affamate e in crisi sentimentale.

Sono ispirata: un buon risotto alle zucchine e un fondant di cioccolato.


Risotto con le zucchine e il curry

Zucchine a fette
Riso Carnaroli ( 3 pugnetti ad personam, più 2 per la pentola)
Brodo di verdure
Curry
Triito di 1 carota e due cipollotti.
Erba cipollina
Olio EVO
Vino bianco
Burro
Basilico
Erba cipollina fresca.

Far dorare nell’olio il trito di carote e cipollotti, e l’erba cipollina tagliata grossolanamente con le forbici.
Versare il riso, far dorare e coprire con il brodo.
Aggiungere le zucchine sbollentate precedentemente e tagliate a rondelle.
Aggiungere il curry e assicurarsi che non rimanga mai senza brodo.
Far cuocere per circa 15 minuti.
Alla fine aggiungere un po’ di burro, e basilico.


Fondant di cioccolato al Fleur de sel

Cioccolato fondente: 300gr
Burro: 240gr
8 uova
Zucchero a velo: 400gr
Farina: 140 gr
Mezzo cucchiaio di lievito.
Vaniglia in bacche
Fleur de sel alla vaniglia

Far sciogliere lentamente a bagno maria il cioccolato.
Incorporare il burro.
Lavorare lo zucchero con le uova, la farina la punta di lievito e le bacche di vaniglia.
Scaldare il forno a 180°C,
Imburrare una teglia.
Incorporare il burro con il cioccolato al composto di farina.
Spolverare con fleur de sel.
Infornare per 30 minuti

10 Commenti:

Alle 26 marzo 2013 11:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ciao, che piatti appetitosi! Ho deciso che farò il Fondant al cioccolato domani da accompagnare ad un gratin de macaronis au fromage (ricetta di Rachel Khoo)perchè oggi lavoro sino a tardi e non avrei tempo ...... Invece, stasera, preparerò il Tuo risotto alle zucchine! Secondo Te posso sostituire il curry, che non ho, con lo zafferano?

PS: anche io mi vedo benissimo con il look 2 e il look 6, sono nel mio stile ..... inoltre Grifoni è un classico mai scontato, quindi mi piace moltissimo! Presto Ti chiederò una consulenza "borsa" da acquistare .....

Manu 77

 
Alle 26 marzo 2013 12:21 , Anonymous A...lessandra ha detto...

Mamma, il fondant sembra assurdo...
e anche io ho una voglia insaziabile di cioccolato in questo periodo!proprio QUESTO periodo!che dovrei stare lontana da tutte le forme di grasso esistenti sulla terra.... :/ ufff!!!!

cmq i look sn uno più bello dell'altro, e avrei bisogno di una giornata di shopping con te, perchè da sola in questo periodo non riesco a comprarmi niente di niente, svogliatezza!....manco a Paris....pensa te! :(

tanti bacini per te <3

 
Alle 26 marzo 2013 12:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

Mi piace Grifoni...ho una sua giacca estiva molto simile a quella del look n,21 ma di qualche anno fa e un paio di sandali flat che adoro.
Buongustaia!
Nina.

 
Alle 26 marzo 2013 13:52 , Anonymous Anonimo ha detto...

...io dico solo che la foto del fondant mi ha fatto prendere un paio di kg. E mezzo. Così, all'improvviso.
Da provare assolutamente!

Elisa

 
Alle 26 marzo 2013 15:34 , Anonymous francesca ha detto...

Bella la giacchetta, ma bella anche la tua camicia!
Della torta non parliamone neanche...
In Francia ho trovato un cioccolato della Cote d'Or al limone e zenzero che è da volare via; sono in astinenza dall'estate scorsa; se lo trovi provalo, perchè è una libidine. Ciao ciao ;P

 
Alle 26 marzo 2013 17:25 , Blogger alice ha detto...

adoro il libro di Rachel!
certo che puoi sostituire il curry con lo zafferano...però il curry da quel non so che...che ciao!
:)

 
Alle 26 marzo 2013 17:26 , Blogger alice ha detto...

uuu come non riesci a comprare nulla?
se vuoi ti faccio da personal shopper!
:)

 
Alle 26 marzo 2013 17:26 , Blogger alice ha detto...

:)
siamo due bongustaie nina cara!
bisou xxx

 
Alle 26 marzo 2013 17:27 , Blogger alice ha detto...

guarda..pensa a me che l'ho pure mangiato.
Disastro.
:)

 
Alle 26 marzo 2013 17:27 , Blogger alice ha detto...

limone e zenzero. Oh. U.A.O.
libidine.Libidinosa.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page